COSE CHE HO AMATO FARE A SAN FRANCISCO





Se pensate che San Francisco sia una città grande per poterla vivere appieno in qualche giorno, beh avete ragione.
Ma non per questo dovete demoralizzarvi, la città offre molte cose che con una buona dose di camminate e curiosità potranno rendere il vostro soggiorno indimenticabile!
Come il mio...

Ecco le cose che ho amato fare:

- Camminare. Sono pigra, ma di quelle all'ennesima potenza,  il mio sport preferito si chiama divano, ma ci sono posti che ti invitano a trasgredire e a prendere in mano piedi e volontà per affrontare strade con una pendenza da slittino. Mi sono pentita? ma neanche un po', anzi ho quasi ringraziato i miei compagni di viaggio per avermi scrollato di dosso il torpore! A parte gli scherzi, San Francisco merita di essere passeggiata, con calma, per assaporare ogni angolo, anche quello più nascosto...

-Entrare nei negozi di caramelle e dolciumi vari. Non so voi, ma io non ho mai visto in giro negozi del genere tranne negli Stati Uniti. Se non stai attento rischi di passarci dentro mezza giornata e di uscirne con sacchetti pesanti, che per farli più leggeri l' unico modo è quello di mangiare, rosicchiare e ingurgitare strada facendo. Ma come si fa a resistere a tutto questo?




-Visitare i negozietti vintage e la libreria a Little Italy...io da quella libreria, la Ferlinghetti non volevo più andarmene. Avete presente quando vi sentite a casa dall'altra parte del mondo? A me è capitato in quel posto ovattato di libri e pagine che raccontavano storie anche senza leggerli, che acclamavano l'attenzione di una mano posata sulla copertina...amo quel luogo che ha trovato spazio nel mio bagaglio di emozioni.

- Visitare la Coit Tower, il monumento edificato in onore dei Vigili del Fuoco. Una torre alta 63 m fatta costruire dalla Signora Lillie Coit Hitchcock , la quale aveva una predilezione per i pompieri ( la malizia tra il cognome e la predilezione ci può stare..) All'interno dipinti murali rappresentano scene della Baia di San Francisco. La cosa più bella ovviamente è la vista da lassù direttamente sul Bay Bridge, sul molo e sul centro della città.




-Mangiare granchio al Fisherman's Wharf. Ok, la zona è  turistica, ma potete mangiare granchi in tutte le salse e di ottima qualità. Me lo ricordo ancora. Ho ordinato zuppa di granchio che mi è stata servita dentro al  guscio che aveva le dimensioni di un piatto tradizionale...e il gusto, mmm riesco ancora a sentirlo! I ristorantini sono tutti simili quindi lasciatevi guidare dall'istinto o meglio dal profumino che aleggia nell'aria!

-Pier39. Eh lo so il caos totale, ma un viaggio è fatto anche di questo. Di luoghi che da quanto turistici sono quasi quasi diventano carini. In fondo quei negozietti con un sacco di gadget, e magliette e felpe col cappuccio e stampe (ne ho una appesa in casa) mettono allegria, se poi si entra in pieno agosto in quello che vende solo oggettistica natalizia, beh la cosa diventa quasi surreale!

- Ascoltare la cagnara che fanno le foche al molo! no ma le avete mai sentite?
Sono carinissime, non gliene può fregar nulla di tutta la gente che si ferma a guardarle, chi le fotografa che le filma, qualcuno le richiama col fischio quasi fossero dei cani...mitiche!


video


- Andare al MOMA. Per chi come me ama l'arte è un appuntamento da non perdere. Per molti risulta troppo "moderno" del tipo: da che parte devo mettermi a guardare quell'agglomerato di...? Per altri tipo me, restare a bocca aperta era nelle aspettative. Un trucco? andate un'ora prima della chiusura così entrerete gratis...e se non ce la fate a vederlo tutto potete sempre tornare il giorno dopo!!

-Dopo aver fatto man bassa allo store Levi's in Union Square (e comprateli sti jeans, che costano la metà che in Italia) sedetevi sui gradini della grande piazza ad ascoltare musica jazz mentre la brezza marina vi spettina i capelli...

Potrei elencarvi qualcos'altro tipo entrare nella hall del Marriot Hotel, e restare a testa in su per ammirare l'architettura, e magari incappare in un evento e portarsi via come ricordo una di quelle piccole bandierine a stelle e strisce che fanno molto America, oppure perdersi a China Town, o solo fermarsi da qualche parte lungo il molo e guardare l'orizzonte scorgendo un' isola che era stata un carcere di massima sicurezza...Alcatraz.




E le vostre cose da non perdere a San Francisco quali sono?


6 commenti:

  1. A me è piaciuto molto sostare sul Golden Gate Bridge e ammirarlo nelle diverse ore della giornata, soprattutto al tramonto e di mattina presto quando è quasi interamente coperto dalla nebbia! Concordo con te sul Pier39, sarà turistico ma ha un'atmosfera gioiosa e divertente, così come il quartiere hippy di Haight Ashbury con tutti quei negozi colorati e i personaggi singolari che attraversano le sue strade! Nico invece è stato rapito da Alcatraz, non riuscivo più a farlo risalire sul traghetto di ritorno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena!..oh si il Goden Gate l'ho amato e lo amo tutt'ora, infatti gli ho dedicato un post tutto suo!...ma sai che Alcatraz piglia un sacco anche a me e nessuno dei miei compagni di viaggio ha voluto andarci...la prossima volta anche se da sola, ci vado! :)

      Elimina
  2. Un vademecum da non perdere per quando (spero) ci andremo!!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io voglio portarci il pupo...prima tappa di un lungo viaggio!!!!! :)

      Elimina
  3. Anche io sono stata alla libreria della beat generation! I luoghi che ho amato di più della città oltre a quelli classici sono Haight ashbury e Mission! Ne ho parlato qui: http://www.giornirubati.it/la-street-art-di-san-francisco-mission-muralismo/
    per gli amanti della musica metto anche l'Amoeba Store: imperdibile!!!! Il Moma? Chiuso per restauro! :(
    E complimenti per il blog! Lo sto sfogliando tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie che gentile :)!! Ora sto leggendo il tuo post, sono molto curiosa, e farò tesoro di tutti i posticini che non ho avuto modo di vedere, ma che tu hai descritto molto bene!

      Elimina

Ti piace viaggiare? Lascia un commento e mi farai felice!

Powered by Blogger.