UNO SCRITTORE A CAORLE: HEMINGWAY





Il bragozzo lascia la costa lento scivolando sull'acqua, lungo uno stretto canale.
L'acqua sembra impalpabile, liscia, piatta.
Mi sporgo col braccio e la sfioro per avere conferme.
Il silenzio è interrotto solo dal rombo lieve del motore, tutto il resto è immobile. 
Una casa abbandonata,
un airone cinerino,
i canneti.
Tutto ricorda perfettamente le parole di Hemingway nel suo "Di là dal fiume e tra gli alberi".


E. Hemingway



Il tempo si ferma in mezzo al nulla.
Ma forse "nulla" è sbagliato.
Si ferma in mezzo alla natura, quella cosa talmente grande che fatichiamo a vivere intensamente perché deturpata sempre da un disturbo.
E lasciare la riva, e andare verso il mare aperto dà il senso del distacco, il lasciarsi scivolare via, il lasciare a terra qualcosa.
E quel qualcosa lo ritrovi in mare sotto altre forme, sotto altri punti di vista, sotto l'aria che profuma di sale.
Caorle,
la laguna.
Proprio qui il grande scrittore passava il suo tempo. 
Amava la caccia, amava questo luogo, e lo ha vissuto intensamente fino a trasporlo nelle pagine di un libro.
Si appostava tra i canneti, in mezzo alla laguna a qualche metro dalla riva.
Erano le tipiche postazioni per la caccia, che diventavano un capanno protettivo per non essere visti.
Si infilava dentro ad una botte, una botte di quelle vere, con il fucile in mano, e scomodo in quella posizione, mimetizzato in mezzo alle piante aspettava.
Minuti, ore.
Il tempo passava inesorabile, ma per lui era un'attesa piena di sensazioni ed emozioni, fino al momento in cui lo scopo raggiungeva il fine.
Anatre, sparava alle anatre.
Gli piaceva, era un hobby che amava in quella terra che aveva il sapore dell'alcol, del mare e della polvere da sparo che si sente nell'aria subito dopo aver premuto il grilletto.
E mentre il bragozzo continua a scivolare in un'acqua piatta, la mia immaginazione prende forma tra lo scenario che mi si apre davanti.
Avete mai fatto un giro in laguna?
Perché se l'avete fatto potete capire le parole che forse insensate appaiono qui...perché ci sono luoghi che affascinano, ma che a descriverli perdono l'ardore con il quale li si è visti.

Poco lontano, un villaggio di pescatori.
La barca attracca su un pontile sgangherato, ma che invece sostiene perfettamente il peso sotto ai miei passi. Ci sono reti da pesca, secchi e canne con ami speciali. Ci sono scatole e odore di pesce.
Cammino in mezzo a piccoli isolotti tenuti uniti da piccoli ponti di legno. Le zanzare infastidiscono, a gruppi di centinaia puntano la preda e la assalgono.
La preda in quel frangente sono io.
Qua e là disseminati ci sono i casoni, le tipiche case in legno e paglia che ospitavano e ospitano tutt'ora i pescatori.
Sono strane, hanno il tetto a punta e le finestrelle piccole.
Sono a due passi dal mare.
Sono il luogo ideale per pensare.
Sono il luogo ideale per non pensare.
Alcune sono aperte ai visitatori, e si può pranzare con il pescatore.
Lui ti racconterà storie fatte di mare e laguna...





"Quattro barche risalivano il canale principale verso la grande laguna a nord... Spuntò l'alba prima che giungessero alla botte di doghe di quercia immersa nel fondo della laguna... Il cacciatore... scese nella botte e il barcaiolo gli porse i due fucili... Ora c'era più luce, e il cacciatore riuscì a vedere il contorno basso della punta di là della laguna... più oltre c'era ancora palude ed infine il mare aperto... Osservò il cielo rischiararsi oltre il lungo margine della palude e vide in lontananza le montagne coperte di neve. Il colonnello udì uno sparo alle spalle dove sapeva che non c'erano appostamenti e voltò il capo a guardare di là dalla laguna gelata la lontana spiaggia coperta di falasco."
E.Hemingway





Informazioni utili:

-Per informazioni, curiosità e itinerari vi consiglio di consultare il sito diTurismo Caorle
-Per avere sempre notizie aggiornate sulla Venezia Orientale con eventi, biciclettate, escursioni in barca in Laguna e molto altro collegatevi alla Pagina Facebook di I'VE . Molti di questi eventi sono gratuiti! 
Ora è anche online il sito di I'VE : www.i-ve.it





2 commenti:

  1. Ho inseguito Hemingway in mezzo mondo e non sono mai venuta a cercarlo a Carole. Shame on me!
    Rimedierò presto e grazie per questo post :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente da vedere questi luoghi Giovy!!! Grazie a te :)

      Elimina

Ti piace viaggiare? Lascia un commento e mi farai felice!

Powered by Blogger.