VILLA DEI VESCOVI, UNA PERLA TRA I COLLI EUGANEI





A scoprire le meraviglie dietro casa ci vuole poco.
Loro sono lì, in attesa di essere viste, 
in attesa di essere raccontate.
Magari ci si è passati accanto, le abbiamo viste di sfuggita, senza dare troppa importanza.
A volte si pensa : ma si, tanto è a due passi, ci vado quando voglio.

Insomma.
Non è sempre così!

Io ne ho scoperta una poco tempo fa,
o meglio l'ho scoperta grazie al FAI.
Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia, in provincia di Padova, a circa venti minuti di strada da casa mia.

La strada è breve in un soleggiato pomeriggio autunnale, quando l'aria profuma di castagne e i colori attorno sono una tavolozza di sfumature del marrone-arancione-giallo oro.
Chiamiamola giornata ideale per una gita fuori porta, per salire qualche curva verso il Parco dei Colli.
E poi eccola, quasi all'improvviso, la Villa, quella Villa tanto sentita nominare, ma che mai avevo visto!
Una villa storica che risale alla metà del 1500 attorniata da vigneti e dolci colline. Era nata come casa delle vacanze del Vescovo di Padova (si trattava bene) e al suo interno si possono trovare ancora in buono stato affreschi risalenti all'epoca della sua costruzione, fatti da un pittore fiammingo, che ha riprodotto fedelmente il paesaggio circostante, quindi canne e vitigni, colori rilassanti, un fuori riportato all'interno, un'innovazione per quel tempo.
La villa ora è di proprietà del FAI, donata dagli ultimi proprietari che l'hanno abitata.
Villa dei Vescovi non è solo un luogo da "guardatemi ma non toccatemi", ma anche un posto dove passare giorno di relax, di divertimento e, perché no, di gioco con tutta la famiglia.
Infatti il biglietto d'entrata non dà solo il diritto di visitarla, ma di godere di ogni suo angolo anche per tutto l'arco della giornata! Il giardino che la circonda è immenso e si possono fare dei pic nic con i prodotti del bar a km 0 o con quello che ci si porta da casa, o si può "solo" stare seduti sotto il sole a leggere un libro.
Dalla terrazza si scende nel frutteto per godere, nei mesi più caldi, di ombra sotto peschi, noci, peri, meli e molti altri alberi da frutto.
Si può passeggiare tra i vigneti, che nell'ora della vendemmia producono Moscato e Fior d'arancio.
Ah, è possibile anche la degustazione in Villa.
Ma non finisce qui, si può decidere di continuare la passeggiata verso il laghetto delle rane, un tranquillo punto del parco immerso completamente nella natura. Ideale per i bambini che possono correre e giocare scoprendo le ninfee e i pesci e appunto le rane, oppure divertirsi nel parco giochi.
Se il tempo è freddo e incerto?
All'interno c'è una stanza dedicata ai più piccoli, con libri, giochi e molto altro per il divertimento e intrattenimento.
Le stanze della villa sono un artistico riparo tra cultura e immagine. I porticati con vista colli sono di una bellezza spettacolare. 

Ci si siede, e si ammira lo spettacolo della natura.








Informazioni utili:
-Per orari di apertura e costi consultate il sito Villa dei Vescovi se siete iscritti al Fai, o residenti a Torreglia, l'ingresso è gratuito!
-La villa è teatro di eventi e manifestazioni, mercatini e attività per bambini, guardate qua!
-Se siete arrivati da fuori Padova e volete fermarvi qualche giorno, è possibile soggiornare presso la foresteria di Villa dei Vescovi. Due carinissimi appartamenti con ogni confort. Sarete completamente immersi nella natura! Per informazioni chiedete direttamente alla segreteria della Villa oppure al sito The Landmark Trust.


2 commenti:

  1. Quanti posti dovrei riscoprire vicino a casa... Averci il tempo :-)!!!

    RispondiElimina
  2. Il tempo si trova Dany!...Ma poi il tempo esiste? ;)

    RispondiElimina

Ti piace viaggiare? Lascia un commento e mi farai felice!

Powered by Blogger.