SU E GIÙ PER LE COLLINE TREVIGIANE: RIVE VIVE





C'è un momento dell'anno in cui le colline trevigiane diventano attrici protagoniste assieme al Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore che viene abbinato a salumi, formaggi e piatti tipici del territorio.

Sto parlando dell'evento Rive Vive che ogni ultima domenica di maggio regala ai suoi ospiti un'esperienza a dir poco unica e speciale.
Di quelle che non si dimenticano facilmente.
Il tutto parte da Farra di Soligo, un piccolo paesino attorniato da vigne e dal profumo di vino, abitato da gente che ama la propria terra.

Quest'anno alla sua settima edizione ho partecipato anch'io.

Amo il Prosecco (ragazzi, sono Veneta eh!), amo il buon cibo e...cosa da non sottovalutare, sono pigra.
Fortunatamente i primi due motivi hanno cancellato in un secondo il problema pigrizia, anche quando la guida che mi ha accompagnato ha parlato di salite faticose e dislivelli per me ambiziosi.

Mi sono cullata nel panico per qualche secondo, poi, appena mi hanno consegnato il kit, la mappa e una buona dose di informazioni e sorrisi, sono partita emozionata.

Erano le 9.30 ed io avevo già un bicchiere da vino in mano: anche questa è felicità.

In fondo mi trovavo nella terra del prosecco, un caffè amaro avrebbe stonato!

Ci sono un paio di percorsi da scegliere, ogni percorso è formato da diverse tappe. Ad ogni tappa viene offerto del Prosecco di una determinata cantina, e piatti tipici della zona presentati dai locali presenti nell'area.
Si comincia con l'antipasto e si finisce con il dolce.
Nel mezzo si cammina e si ammira un paesaggio senza eguali, fatto di dolci colline, vigneti e tanto verde.
La pace dei sensi, non solo per gli effluvi dell'alcol, ma per lo spettacolo che la natura riesce a dare.
E ancora una volta, ho scoperto una delle meraviglie dietro casa.



Il primo tratto in salita mi ha tagliato gambe e fiato, ho dato la colpa al tempo e alla mia meteoropatia (lo so non si fa), ma passo dopo passo i miei polmoni si sono riempiti di aria pura e la salita è stata semplicemente una piacevole passeggiata nella natura.




Nella tappa del "pranzo" lo spiedo mi ha lasciato a bocca aperta.
Dovete sapere che nella zona di Soligo lo spiedo è una tradizione che si ripete da anni con passione e amore, una tentazione alla quale si deve cedere.
Un grande spiedo con vari tipi di tagli di carne gira lentamente fino a che la carne bella rosolata e tenera è pronta per essere gustata.
Se poi la si consuma sotto una vigna, ancora meglio!



Quest'anno le iscrizioni sono andate a ruba, più di 900 partecipanti per percorso, scaglionati in più orari per non formare ingorghi...quindi vi consiglio di mettervi un promemoria per l'anno prossimo.

In questo sito un po' di informazioni utili...mi raccomando non perdetevi questa avventura: Rive Vive

Per avere informazioni su eventi e sul prosecco invece, consultate Primavera del Prosecco






2 commenti:

  1. belle foto..
    http://www.bbmarcopolo.com/it/

    RispondiElimina
  2. Ma... ma... riconosco un orologio!!! Bella la foto.

    RispondiElimina

Ti piace viaggiare? Lascia un commento e mi farai felice!

Powered by Blogger.