ARTE SELLA: NATURA E ARTE CHE SI FONDONO INSIEME





Arte Sella per me è stata la porta d'ingresso per un mondo nuovo, sconosciuto.
Da molti anni volevo visitare questo luogo, ma come sempre i posti vicino a casa hanno il potere di farti dire: "Beh, è ad un'ora e mezza di viaggio, ci posso andare in ogni momento."
Come no... infatti si è visto.

Mia madre mi aveva raccontato con entusiasmo la sua gita, amici me ne avevano sempre parlato bene, le foto viste erano incredibili.
Ma ricordatevi questo: nessuna foto, nessun racconto eguaglierà minimamente quello che rappresenta per una persona Arte Sella.
Parlo per me ovvio, sensibile in maniera quasi assurda, che piango davanti ad un'opera d'arte.
Ma vi assicuro che il luogo che ora vi racconterò (e solo marginalmente per non influenzarvi) mi ha, per quanto poco, cambiata e resa migliore, consapevole che la natura dona e la natura toglie, con una naturalezza tale da emozionarmi ancora, a chilometri di distanza.

Arte Sella è nata da un'idea. Ma mentre molte delle idee a cui pensiamo volano via con il vento o non ci si crede abbastanza per realizzarle, questa si è concretizzata.
Un grande spazio in Val di Sella, immerso in un ambiente perfetto ha trovato il suo compito: sentire attraverso l'arte.
Così questo spazio si è popolato di opere d'arte di grandi artisti internazionali dotati di una certa sensibilità nell'intervenire in mezzo alla natura in un dialogo con la natura stessa, per proteggerla, ascoltarla e interpretarla.

Le opere che sono state create sono parte del paesaggio, lo vivono, lo abitano; tutte sono state fatte con materiali naturali o di recupero, come legno, rami e foglie, pietre e corde. Materiali che dalla terra vengono e alla terra ritorneranno. Infatti è un po' questo il senso di Arte Sella, l'opera creata sarà esposta al tempo, alla pioggia, al sole, al vento, e con il tempo si deteriorerà fino a scomparire e a ritornare quello che era in origine.

Questa cosa mi affascina non poco.

La prima opera nata è la Cattedrale Vegetale, un'icona di Arte Sella. Ha le dimensioni di una cattedrale gotica formata da tre navate ognuna delle quali ha ottanta colonne di rami intrecciati alte dodici metri. All'interno di ogni colonna è stato piantato un carpino, con la funzione di farlo crescere nel tempo per far chiudere la volta delle navate.
Un'opera di grande effetto, come tutte quelle che ho auto il piacere di vedere e toccare. 
Perché tutte le opere si possono toccare, per sentire il loro battito, la loro presenza. In alcune si può entrare; accolgono l'ospite nella loro intimità.
Le installazioni hanno un significato, una storia, un racconto da spiegare. Sono fatte in quel modo per un motivo, sono fatte di quel materiale per un altro motivo: l'artista le fa parlare con le loro forme uniche.

Potrei parlarvi ancora a lungo di questa rivelazione, ma vorrei che la andaste a vedere con i vostri occhi, che provaste la grande gioia, il sublime benessere che ho provato io.

Informazioni Utili 

Arte Sella si trova in località Val di Sella, a Borgo Valsugana. 
Nel sito potete trovare la storia e molte informazioni utili tra le quali gli eventi in programma, che includono molti concerti: artesella.it

La visita si snoda in vari percorsi, sia gratuiti che a pagamento. Io ho fatto quello che parte da Malga Costa, ed è a pagamento; qui il link con tutte le informazioni sui percorsi.

Arte Sella fa parte dei Grandi Giardini Italiani il network dei più bei giardini visitabili in Italia. Dateci un'occhiata perché ce ne sono veramente tanti, e sicuramente qualcuno è vicino a casa vostra... e magari nemmeno lo sapete!

Altre notizie su Arte Sella e i dintorni le potete trovare sul sito Visit Valsugana 

Ecco per voi qualche foto...




Cattedrale Vegetale - Giuliano Mauri -



Il vento di Sella - Antony Howe -


Il rifugio- Anton Schaller


Senza Titolo 169 - Aeneas Wilder


Forest Byoubu - Atsushi Kitagawara -



Lumaca - Alfio Bonanno -


Pietre - Francois Leiong
 



Trabucco di montagna - Arne Quinze -


Post in collaborazione con I Grandi Giardini Italiani e Visit Valsugana



Nessun commento

Ti piace viaggiare? Lascia un commento e mi farai felice!

Powered by Blogger.